Piattaforma Italiana per lo studio della Terapia delle Epatiti viRali

Cerca
Close this search box.

1° Febbraio 2024 – UN PATTO DI COLLABORAZIONE: DALL’ELIMINAZIONE REGIONALE DELL’EPATITE C ALLE NUOVE SFIDE PER LA SALUTE DEL FEGATO – [Residenziale + Webinar]

L’Italia è stato il paese con la più alta prevalenza dell’infezione da HCV e con il numero più alto di cancro del fegato e di mortalità causa dal virus dell’epate C in Europa. L’eliminazione dell’HCV è un obiettivo raggiungibile in Italia, ma richiede interventi immediati. Ampliare i programmi di screening, sviluppare campagne efficaci di comunicazione, sostenere l’accesso ai farmaci ad azione diretta (DAA) e adattare programmi e modelli di assistenza per soddisfare i bisogni delle popolazioni chiave sono strategie che possono spingere l’Italia a eliminare l’HCV nel prossimo decennio. Sono già sta avvia passi innovavi in tutto il Paese ed è necessario un impegno continuo per promuovere lo slancio verso l’eliminazione dell’HCV. Il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) lavorano insieme alle Regioni per implementare i programmi di screening per l’epate C.  Molte Regioni hanno avviato gli screening, ma resta una bassa aderenza e scarso ulizzo dei fondi stanziati dal Governo. Il confronto tra i programmi presenti nelle diverse realtà regionali rappresenta una importante occasione per supportare il superamento delle cricità incontrate e massimizzare i risultati dello screening. 

L’istuto Superiore di Sanità ha prodotto le evidenze scienfiche per l’implementazione dello screening dell’infezione cronica da HCV in Italia grazie alla Piattaforma Italiana per lo studio delle Terapie delle Epa viRali (PITER). Alla Piattaforma PITER hanno aderito circa 100 centri clinici italiani afferenti all’Epatologia, alle Malattie Infettive e alla Medicina Interna. Grazie al contributo volontario di tutti i centri clinici coinvolti, sono state costruite due coorti di pazienti, con epate C e B/Delta. Dalla creazione della rete PITER ad oggi sono state prodotte evidenze scienfiche uli per i decisori politici, presentate al Parlamento, al Ministero della Salute e all’Agenzia Italiana del Farmaco, contribuendo a importanti politiche sanitarie quali il trattamento universale dell’epate C, lo screening per l’epate C, le terapie per l’epate Delta. A dieci anni di attività di PITER si apriranno nuovi scenari di lavoro collaborativo anche nell’ambito delle malattie non virali del fegato, focalizzando le inequità nella diagnosi e cura, con l’obiettivo di creare evidenze scienfiche utili per le poliche sanitarie volte a ridurre l’impatto delle malattie del fegato in Italia. 

DOWNLOAD BROCHURE

DESTINATARI
La partecipazione al corso è gratuita e riservata a 100 partecipanti delle seguenti professioni:
– Assistenti sanitari
– Biologi
– Farmacisti
– Infermieri
– Medici-chirurghi specialisti in: Cardiologia; Continuità Assistenziale; Direzione Medica di Presidio Ospedaliero; Endocrinologia;
Farmacologia e Tossicologia Clinica; Gastroenterologia; Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica; Malattie Infettive; Medicina
Generale; Medicina Interna; Microbiologia E Virologia; Organizzazione dei Servizi Sanitari di Base; Patologia Clinica; Psichiatria
– Psicologi

H. 9:00 – 17:40 – Codice ECM 546-402898 – 6 crediti formativi ECM

SEDE CONGRESSUALE
Il Congresso Residenziale si svolgerà a Roma presso l’Istituto Superiore di Sanità, viale Regina Elena 299.

PROVIDER E.C.M. E SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
HealthData Consulting S.r.l.
Via Morghen, 27 – 10143 Torino (TO)
Tel. 011 0267950 (centralino) – Fax 0110267954
www.hdcons.it – segreteria@hdcons.it

LE ULTIME NEWS